Maggio 2020, Senza categoria

GIOCA E INDOVINA I TABLEAUX VIVANTS

Qualche settimana fa alla mia classe, la 2°B, come compito di religione, è stato assegnato il lavoro di creare dei “tableaux vivants”, cioè delle riproduzioni di quadri antichi o moderni, tramite delle persone ritratte in fotografia, che avessero come tema un episodio della vita di Gesù. Questa attività poteva essere creata da soli o coinvolgendo la propria famiglia, cosa che ho deciso di fare e che mi ha portato molto divertimento. All’inizio non è stato facile trovare il quadro giusto da interpretare, dato che nei quadri Gesù viene quasi sempre raffigurato insieme a molte persone, e noi in famiglia siamo in quattro! Ma una volta trovato il dipinto che faceva al caso nostro, creare il quadro è stato facile e soprattutto divertente! Tutti i membri della mia famiglia (compresa io) si sono vestiti con delle coperte colorate, cercando di richiamare il modo con cui erano vestiti i personaggi del dipinto e subito dopo abbiamo scattato la foto. Devo essere sincera e dire che sono fiera del risultato! Completato il lavoro, tutti abbiamo spedito la nostra creazione alla prof. Ceriotti, che qualche giorno dopo ci ha fatto trovare una sorpresa su Edmodo: aveva creato un mini-gioco virtuale! Il gioco consisteva nell’indovinare, fra tre opzioni di dipinti, quale fosse quello raffigurato nel tableaux vivants. È stato molto divertente, ma soprattutto ci ha permesso di vedere il lavoro di ognuno di noi! Spero che questo articolo vi sia piaciuto!       Silvia Castagna

 

 

Maggio 2020, Senza categoria

Les tableaux vivants

Religione e arte sono da sempre in dialogo tra loro e un rapporto molto stretto lega queste alte espressioni della ricerca del Mistero.

Per questo motivo “il soggetto religioso è fra i più trattati dagli artisti di ogni epoca” (Papa Francesco). In questo progetto gli alunni di seconda A hanno scelto un’opera e si sono  immedesimati nei personaggi, cercando di interpretarne lo spirito, l’espressività, il senso e l’intenzione. I quadri hanno così preso vita e sono nati questi “tableaux vivants”